• Sponsor Danilo Marrancone
  • Sponsor Danilo Marrancone
  • Sponsor Danilo Marrancone
  • Sponsor Danilo Marrancone
  • Sponsor Danilo Marrancone
     
12.07.09 – 4° Gara CIV, Mugello PDF Stampa E-mail
Weekend ricco di sorpassi per Danilo

E’ incominciato con grandi aspettative il fine settimana agonistico di Danilo Marrancone e del Team Puccetti che sin dal giovedì si sono messi al lavoro sulla nuova Zx6r, alla ricerca dell’ottimale messa a punto. La nuova soluzione utilizzata sulla forcella per il primo turno di qualifiche però non ha pagato cosi da innescare un saltellamento che ha reso impossibile sfruttare la gomma da tempo. La sfortuna ha complicato la situazione facendo scendere nel pomeriggio una pioggia improvvisa proprio qualche minuto prima dell’inizio del secondo turno, la quale ne ha impedito lo svolgimento sull’asciutto  e ha cosi fermato la griglia   ai risultati del mattino: risultati che non hanno reso giustizia aI forte Abruzzese, posizionatosi diciassettesimo con un tempo realizzato con gomma da gara. Il breve turno del warm up è stato così fondamentale per Danilo ed i tecnici della squadra per tornare al set up utilizzato durante il venerdi che ha permesso un ottimo passo in simulazione gara. Domenica allo spegnersi del semaforo Danilo scatta bene dalla quinta fila e alla prima curva è già nella top ten: deve però evitare il contatto avvenuto tra Giansanti e Velini curvando largo e perdendo diverse posizioni. Disputa tenacemente tutta la gara sul passo dell’ 1.57, tempo che gli avrebbe sicuramente garantito il podio se non ci fossero stati diversi contatti con qualche avversario troppo “irrequieto” che ha rallentato la rincorsa alla vetta della classifica. Gara quindi difficile e molto combattuta considerando che Danilo ha terminato in ottava posizione ad un secondo dal secondo classificato. Ma ora si guarda avanti e si punta al podio nella prossima tappa di Misano Adriatico.

Danilo Marrancone
E’ stato un week end impegnativo segnato da troppi fattori sfavorevoli: la pioggia del sabato non mi ha permesso di utilizzare la gomma da tempo. Inoltre recuperare dalla diciassettesima posizione non è facile ed il contatto avvenuto più volte con un pilota mi ha fatto perdere diverse posizioni rallentando il recupero. Un vero peccato considerando che riuscivo a girare sul passo dell’1,57 anche all’ultimo giro e guardando i cronologici sarebbe bastato girare in 1,58 per salire sul podio. Spero di essere più fortunato a Misano e di concretizzare il podio. Ringrazio la squadra per l’impegno, i partner che mi sostengono e la mia famiglia, i miei amici ed i tifosi per il loro calore e affetto.